artroplastica biologica: tecnica chirurgica


Tempo preventivo: mediante artrotomia o per via artroscopica prelievo di frammenti di cartilagine dal condilo femorale;
  
A distanza di 35 – 40 giorni si effettua l’artroplastica:
  
Incisione cutanea mediale modicamente arcuata, tra la prima falange e la metafisi del 1° metatarsale;
  
Capsulotomia
  
Cheilotomia dei capi articolari
  
Rimodellamento dell’epifisi metatarsale
  
Verificato il recupero della motilità articolare, si riveste l’epifisi con i condrociti sullo HYAFF di supporto (= HYALOGRAFT); il preparato è in forma di quadrato di dimensioni variabili (nel caso specifico si utilizza la misura di 2 cm₂ ) e viene ritagliato a stampo della superficie da ricoprire;
  
Capsulorrafia;
  
Sutura di sottocute e cute.


zoom fotografie dell’intervento



Nel post-operatorio:


Arto in scarico per 20 giorni;

Medicazione ogni settimana;

Dopo tre settimane ripresa dell’appoggio sul piede operato con utilizzo di scarpa di Barouk per 20 giorni.

A 40 giorni dall’intervento ripresa dell’appoggio al suolo con calzatura normale.



Artroplastica biologica di mf 1 prosegue in: Risultati

Grafica e layout sono di esclusiva proprietà di Centro Chirurgia Piede e Caviglia
fax: +39 0522 866918 - cell.: +39 340 5248703 - e-mail: dott. Caravaggio